Non fornicare. Onora tuo padre e tua madre. Mi chiedo comunque sempre perchè nelle aule scolastiche ormai hanno rimosso i crocifissi per non offendere altre religioni? Non per iniziare ad onorare il Terzo, ma come manifestazione del suo “Uffaaaaa” interiore. Ad esempio, uno non decide di andare a prostitute seduta stante, si mette un attimo a riflettere; così come per l’idolatria, il non santificare le feste, etc….cioè occorre un tempo in cui ci sia spazio per lo scrupolo e la lotta interiore (sempre ammesso che uno sia in Grazia di Dio). 4. E' il terzo dei Dieci Comandamenti, e non è un consiglio, ma un comando! Chi pensasse "So già tutto" può scegliere liberamente… Il fine del sacrificio di Cristo è sempre la salvezza. (dal catechismo della Chiesa Cattolica) 2168 - Il terzo comandamento del Decalogo ricorda la santità del sabato: «Il settimo giorno vi sarà riposo assoluto, sacro al Signore» (Es 31,15). Luglio 2014 Chi sceglie di vivere in peccato mortale (infrangendo uno, o più di uno, dei 10 Comandamenti), e, di conseguenza, ... Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate. Onora il padre e la madre. Agosto 2015 2. Possono essere assolti (cancellati) solo con la confessione. non si è confessata prima della comunione e neache dopo (anche se secondo me ha fatto bene visto che è stata costretta a fare questo sebbene fosse atea ) - 2. 389. Nell'antica legge erano i sabati ed altri giorni particolarmente solenni per il popolo ebreo; nella legge nuova sono le domeniche ed altre festività stabilite dalla Chiesa. ! l'anima del peccatore diventa “morta”… VALE A DIRSI CHE CHI HA COMMESSO PECCATO MORTALE NON E’ IN GRAZIA DI DIO E LO SPIRITO SANTO NON DIMORA IN LUI, NON ANDARE A MESSA LA DOMENICA E' PECCATO GRAVE CIOE' MORTALE e COSA SIGNIFICA PECCATO MORTALE. Non nominare il nome di Dio invano. Infine occorre che uno sia veramente libero per decidere. Chi non partecipa alla Messa di precetto commette peccato mortale. Terzo Comandamento: ricordati di santificare le feste . Puoi accedere per votare la risposta. ... Il terzo comandamento ricòrdati di santificare le feste ci ordina di onorare Dio nei giorni di festa con atti di culto esterno, dei quali per i cristiani l'essenziale è la santa Messa. Gennaio 2015 Non solo, ma il colmo è che si riesce a ottenere il riposo festivo e la partecipazio­ne alla Messa soltanto da una scarsa minoranza di cristiani! Il Catechismo della Chiesa Cattolica dopo aver ribadito diverse volte l’obbligo di partecipare alla Messa la domenica e nelle altre feste di precetto, afferma che “i fedeli sono tenuti a partecipare all’Eucaristia nei giorni di precetto, a meno che siano giustificati da un serio motivo (per esempio, la malattia, la cura dei lattanti o ne siano dispensati dal loro parroco)” (CCC 2181) e che “coloro che deliberatamente non ottemperano a questo obbligo commettono un peccato grave” (Ib.). 5. Il primo comprende i Comandamenti di Dio, o Decalogo (v.), che nella forma catechistica comune, suonano così: "Io sono il Signore Dio tuo: 1. Tu: Amen. Non rubare. 1 – Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate e rimanere liberi da lavori e da attività che potrebbero impedire la santificazione di tali giorni. Il terzo comandamento: "ricordati di santificare le feste", ci ordina di onorare Dio nei giorni di festa, con atti di culto esterno, dei quali per i cristiani l'essenziale è la Santa Messa. Nel resto non manco mai nella mia preghiera quotidiana e ringraziare Dio per quello che ho e ha fatto per me. ... Mi raccomando soprattutto la Domenica: non venire a Messa è peccato”. ... La sua infrazione è una colpa grave: è un peccato mortale. La messa è il culmine della preghiera è la massima vicinanza a Cristo-Dio , alla sua parola che è preziosa per la nostra vita di relazione . poi, francamente, sulla questione del peccato mortale ci andrei molto cauto, nonostante la natura esplicitamente provocatoria della domanda. Santificare i giorni di penitenza, secondo le disposizioni della Chiesa. Gennaio 2017 (Ovunque tu ti trovi l'importante che il tuo cuore sia rivolto a Dio) E di a lui di parlare ad altri angeli,cosi che possa pregare per me. 10. Però quello dell'immagine della chiesa di Roma, sapessi come è alto. 9. Non andarci è mancare a un comandamento ed è peccato grave. I comandamenti di Dio perché hanno questo nome? ora devo smettere - se posso continuo fra qualche giorno. E molte chiese restano CHIUSE, la Domenica!!! 1245). Non so se ho perfettamente ragione, ma non torni in grazia se per esempio hai evaso il fisco, se hai rubato e non restituisci. Sembra incredibile che si debba far fatica a ottenere dai cristiani di non lavorare la Domenica (e le altre feste di precetto) per dedicarsi al Signore e all’anima propria. 93. 344. 2180 Il precetto della Chiesa definisce e precisa la Legge del Signore: « La domenica e le altre feste di precetto i fedeli sono tenuti all'obbligo di partecipare alla Messa ». Ciao Alessandro, ho trovato questo: http://www.diodopointernet.it/page.asp?pageID=1185 da cui si evince che sei esonerato se il lavoro non ti consente di partecipare a nessuna celebrazione. Ottobre 2014 Santificare le feste è un comandamento e non obbedire è peccato mortale. 9. Io lavoro nella ristorazione, questo significa che il sabatoe la domenica sono costretto a lavorare!!! [Youcat 349] → Il peccato può essere grave e lo chiamiamo “peccato mortale” e i “peccati veniali”. Non dire il falso testimonio. non santificare le feste (domenica, Natale, Pasqua ecc..)? Settembre 2016 2 – Confessare i propri peccati almeno una volta all’anno (e comunque, ogni volta che si commette un peccato mortale). Ed ottenermi le grazie che Gesù e Dio vogliono donarmi, cosi che io possa salvarmi. Il "Sacramento della Riconciliazione", altresì conosciuto come confessione, è di importanza primaria! Non commettere atti impuri. Ricordati di santificare le feste. Non ammazzare. Si dividono in due gruppi. Non desiderare la roba d'altri. Aprile 2014 Condanna la mancanza di rispetto, la disobbedienza, l'offesa verso i genitori e il loro abbandono morale e … Ricordati di santificare le feste. Ricordati di santificare le feste. Non desiderare la roba d'altri. 6. RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE! 10. Ricordati di santificare le feste. Terzo comandamento,ricordati di santificare le feste. ! Infine, anche se si volesse tenere la distinzione tra peccato grave e mortale (cosa sbagliata, come si è detto), l’amica che ha trascurato di santificare la festa non poteva fare la S. Comunione. Confessarsi almeno una volta all’anno e comunicarsi almeno a pasqua. 2 – Confessare i propri peccati almeno una volta all’anno (e comunque, ogni volta che si commette un peccato mortale). Non dire falsa testimonianza. Non commettere atti impuri. Ricordati di santificare le feste “Ricordati del giorno di sabato per santificarlo: sei giorni faticherai e farai ogni tuo lavoro; ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: non farai alcun lavoro” ( … Per chiedere alla misericordia di Dio di perdonarmi. ... Terzo Comandamento: Ricordati di santificare le feste. Vorrei sapere cosa dice la Chiesa in questo caso. Io ho scelto per ora di stare lontano, se morirò oggi e sarò all'Inferno me lo merito. Ci sono molti punti che la chiesa non è assolutamente chiara Per esempio io volevo sa pere se attualmente per fare la comunione e obbligatorio confessarsi o no? Una volta so che si andava in chiesa anche di pomeriggio. Onora il padre e la madre. 6. La sua infrazione è una colpa grave: è un peccato mortale. Quindi non celebrare questa ricorrenza è peccato. dimentichi del precetto di santificare le feste. Chi non partecipa alla Messa di precetto commette peccato mortale. Esatto, lo dice pure il comandamento stesso: *Ricordati di santificare le feste.*. 3. Non desiderare la roba d'altri. Non dire falsa testimonianza. Va da sé che non vi è bisogno di chiedere il permesso al Parroco se non si può andare a Messa perché se ne è impediti per motivi di salute, di assistenza continua ai malati, di anzianità, di assistenza continua agli infermi, per il compimento di doveri del proprio stato, per un lungo viaggio che non può essere differito, per la permanenza all’interno di un paese dove non vi sono chiese cattoliche a portata di mano, ecc…. Il primo comprende i Comandamenti di Dio, o Decalogo (v.), che nella forma catechistica comune, suonano così: "Io sono il Signore Dio tuo: 1. Onora il padre e la madre. I comandamenti di Dio perché hanno questo nome? 2º Santificare i giorni di penitenza, secondo le … Non solo, ma il colmo è che si riesce a ottenere il riposo festivo e la partecipazio­ne alla Messa soltanto da … Non rubare. 3. 4. Ricordati di santificare le feste 8 LUGLIO 2018 – 14^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. - 3. Non nominare il Nome di Dio invano. Io ritengo che se Dio esiste, valutando le sue devote creature, sia sicuramente un infame: quale sanzione merita la mia opinione? 5. Forse un giorno mi sentirò dire " Per non aver rinunciato alla tua vita in libertà e serenità, perdi la tua eternità " . Altre domande? Ricordati di santificare le feste. Oggi non solo non dicono più queste cose ma, in moltissimi casi, sono loro per primi che “mandano Gesù in vacanza”. Il settimo giorno ricevette il nome di sabato, appunto perché, compiuto l'universo cosmico, "Dio benedisse il giorno settimo e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro servile che operando aveva creato". Non desiderare la donna d'altri. Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi. santificare le feste, in … Ricordati di santificare le feste. Gesu' ha detto "non gudicare e non sarai giudicato", E' UN COMANDAMENTO DI DIO NON UN GIUDIZIO UMANO, Novembre 2020 1 – Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate e rimanere liberi da lavori e da attività che potrebbero impedire la santificazione di tali giorni. Ricordati di santificare le feste. - https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4943 Oggi non solo non dicono più queste cose ma, in moltissimi casi, sono loro per primi che “mandano Gesù in vacanza”. Non uccidere. Il Signore Dio ci comanda di “onorare le feste” o “santificare il sabato” (una parola che significa “cessare”), cioè col riposo dal lavoro e col culto della Religione. Ricordati di santificare le feste 8 LUGLIO 2018 – 14^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. Tu: Sempre sia lodato. "Non ho possibilità di andare alla messa tradizionale quindi per non peccare mortalmente contro il comandamento di santificare le feste e il precetto di udir messa nelle feste comandate vado alla messa nuova perchè comunque è una messa valida". Cosa si intende con «santificare le feste»? Onora il padre e la madre. Pertanto la persona che, con piena avvertenza e deliberato consenso, violi uno di questi comandamenti, commette peccato mortale. E' peccato mortale mancare alla Messa nella domenica e nei giorni di festa prescritti dalla Chiesa (feste di precetto). E inizia una novena di improbabili scuse: “Non … è peccato mortale non comunicarsi onde evitare di confessarsi? 3. Peccato grave è la stessa cosa di peccato mortale (ammesso che ci siano le tre condizioni necessarie: materia grave, deliberato consenso e piena consapevolezza; tanto per capirci se ad esempio uno è stato rapito di conseguenza non ha la possibilità di andare alla S. Messa, manca quindi il deliberato consenso e non c'è peccato mortale). Non rubare. Onora tuo padre e tua madre. ... La sua infrazione è una colpa grave: è un peccato mortale. Onora il padre e la madre. → Il peccato può essere grave e lo chiamiamo “peccato mortale” e i “peccati veniali”. Ad esempio, uno non decide di andare a prostitute seduta stante, si mette un attimo a riflettere; così come per l’idolatria, il non santificare le feste, etc….cioè occorre un tempo in cui ci sia spazio per lo scrupolo e la lotta interiore (sempre ammesso che uno sia in Grazia di Dio). di . Io non riesco a riprendermi e siccome non so quando morirò, mi auguro che il tuo angelo custode ed altri angeli recitino preghiere e canti per me. Mah io penso che per essere un buon cristiano bisogna seguire i 10 comandamenti che al catechismo ci insegnano essere CONSIGLI (anche perché Gesù non obbliga nessuno, naturalmente ci sono peccati molt0 gravi come ad esempio l'omicidio e naturalmente dopo aver violato questo comandamento non si ha più diritto al paradiso) penso che bisogna accettare il prossimo che sia di qualsiasi paese cultura o orientamento sessuale, aiutare chi è in difficoltà, rispettare madre Terra e naturalmente Cristo. 5. Ho detto signore cambiami, rendimi come vuoi tu. Ricordati di santificare le feste. Non commettere atti impuri. Luglio 2016 Io sono il Signore Dio tuo: non avrai altro Dio fuori che Me. 9. Per essere perdonato un atto di dolore basta. Non solo, ma il colmo è che si riesce a ottenere il riposo festivo e la partecipazione alla Messa soltanto da … Francesco Lamendola. I precetti della Chiesa sono cinque: 1º Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate. Novembre 2017 Non desiderare la donna d'altri. Non desiderare la donna d'altri. Chi pensasse "So già tutto" può scegliere liberamente… Non dire il falso testimonio. Non uccidere. Il trasgredire avvertitamente un precetto della Chiesa in materia grave è peccato mortale. si fa peccato mortale quando tu violi i 10 comandamenti(I - Io sono il Signore Dio tuo! Terzo Comandamento: ricordati di santificare le feste . 7. RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE Sono andato a Messa la domenica e i giorni di precetto? Il Codice di Diritto canonico prevede che il Vescovo, il parroco e il superiore di un istituto religioso clericale possono dispensare i propri sudditi dall’osservanza del precetto festivo o commutarlo in un’altra opera (can. Tenendo conto di quanto detto, possiamo affermare che si commette un peccato mortale quando si infrangono (alle condizioni precedentemente esposte nel Compendio) i Dieci Comandamenti: 1. 344. Come fa un cristiano a non sentire il peso dell'umiliazione dato il fatto d'essere ingabbiato nella venerazione un ebreo elevato a divinità? Non rubare. 3. Situazioni, possono sentirsi di non andare,pur sentendosi a disagio qualche volta. ... E non “semplice” peccato: peccato mortale. «Essendo un comandamento della tavola dei dieci comandamenti, fa parte di uno schema fondamentale della moralità. ... Terzo comandamento: "ricordati di santificare le feste" Vado sempre a Messa la domenica e le altre feste prescritte, tranne in caso di malattia? Settembre 2015 Confessarsi almeno una volta all’anno e comunicarsi almeno a pasqua. Il terzo comandamento: "ricordati di santificare le feste", ci ordina di onorare Dio nei giorni di festa, con atti di culto esterno, dei quali per i cristiani l'essenziale è la Santa Messa. non è secondo la mia vita vissuta sempre molto vicino e esperienza nella chiesa un obbligo vitale per sentirsi un fedele. La scienza oggi è come la Chiesa nel medioevo? Non desiderare la roba d'altri. Se io non c'è la faccio, trasformami, distruggi questo me. Novembre 2014 Certo, anche andare a Messa e pensare ai fatti propri ci costerà qualche secolo di Purgatorio. ... Il peccato mortale è una disubbidienza alla legge di Dio in cosa grave, fatta con piena avvertenza e deliberato consenso. Aveva ragione. Non commettere atti impuri. Onora il padre e la madre. Non commettere atti impuri (*). Se un peccato perché veniale disponesse al mortale, bisognerebbe che fosse peccato veniale tutto ciò che dispone al peccato mortale. Il "Sacramento della Riconciliazione", altresì conosciuto come confessione, è di importanza primaria! Io ho scelto di non seguire la chiesa per ora. Maggio 2017 Ora, tutte le opere buone predispongono al peccato mortale: poiché, come dice S. Agostino, "la superbia tende insidie alle opere buone, per rovinarle". santificare la festa Sembra incredibile che si debba far fatica a ottenere dai cristiani di non lavorare la Domenica (e le altre feste di precetto) per dedicarsi al Signore e all’anima propria. Ricordati di santificare le feste 8 LUGLIO 2018 – 14^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. Bisogna santificarle per forza, altrimenti quando morirai andrai all'Inferno dove ci saranno i demoni bastardoni che ti metteranno nei calderoni bollenti a bruciare per l'eternità !!! Non fornicare. Iscriviti a Yahoo Answers e ricevi 100 punti oggi stesso. Ricordati di santificare le feste. Non desiderare la donna d'altri. Quando si commettono i peccati MORTALI? Ci sono peccati come la calunnia, la maldicenza che vanno riparati se si è parlato male di qualcuno. 84. https://www.jw.org/it/pubblicazioni/libri/cosa-ins... il signore lege dentro i nostri cuori e sa tutto di noi e di altri. Onora il padre e la madre. Chiedo al tuo angelo custode che è sempre vicino a te e ti segue, di pregare per me. Io merito l'Inferno e merito di stare lontano da lui per l'eternità, ma mi sto affidando lo stesso alla misericordia di Dio. [Youcat 349] Ho fatto la Comunione in peccato mortale? Maggio 2015 4. santificare le feste… "Non ho possibilità di andare alla messa tradizionale quindi per non peccare mortalmente contro il comandamento di santificare le feste e il precetto di udir messa nelle feste comandate vado alla messa nuova perchè comunque è una messa valida". Nelle confessioni passate ho mai nascosto volutamente qualche peccato mortale? Non uccidere. Ricordati di santificare le feste “Ricordati del giorno di sabato per santificarlo: sei giorni faticherai e farai ogni tuo lavoro; ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio: non farai alcun lavoro” ( … - https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4537. Settembre 2017 6. Non uccidere. 7. Che cos'è il peccato veniale? 10. Sac. Non rubare. La messa è necessaria a chi si professa cristiano ovvero a chi vuole seguire Gesù, conformarsi a Lui e incamminarsi sulla via della salvezza. 5. Non commettere atti impuri. 8. 3. Per un non cristiano, per un non credente, la santificazione della domenica è, in ogni modo, una usanza Ricordati di santificare le feste (*) Santificare le feste consiste nell’andare alla S. Messa alla domenica. 7. 5. Aprile 2016 di . 6. La situazione è ben diversa, come già accennavo prima, per colui che soffre di problemi di salute. è un peccato mortale, contraddice il terzo comandamento che dice: "ricordati di santificare le feste". Pero quando sono in Italia il Sabato o la domenica vado sempre. Non desiderare la roba d'altri. 2. Condanna la mancanza di rispetto, la disobbedienza, l'offesa verso i genitori e il loro abbandono morale e … Te ne prego Gesù. Io non parlerei di adempiere o meno i comandi di Dio cioè di introdurre il termine "legge" , o "peccato" o "condanna" o cose del genere. Per un non cristiano, per un non credente, la santificazione della domenica è, in ogni modo, una usanza che fa parte della tradizione della nostra civiltà, alla quale noi tutti apparteniamo; una usanza che è Dalla vita, dalle croci, dalla carità e dalla grazia di vivere con noi e lui in me. Infine occorre che uno sia veramente libero per decidere. Terzo: ricordati di santificare le feste. 8. Maggio 2014 Il peccato mortale è una disubbidienza alla legge di Dio in cosa grave, fatta con piena avvertenza e deliberato consenso. ... Mi raccomando soprattutto la Domenica: non venire a Messa è peccato”. Non rubare. da prendersi estremamente sul serio. riguardo alla partecipazione ala messa domenicale mi sembra che si faccia una tempesta in un bicchiere d'acqua. Ottobre 2015 La domenica e gli altri giorni di festa comandata sono importantissimi. Peccato grave è la stessa cosa che peccato mortale, come ha insegnato Giovanni Paolo II: “Il peccato grave si identifica praticamente, nella dottrina e nell’azione pastorale della Chiesa, col peccato mortale” (Reconciliatio et Paenitentia 17). Non desiderare la donna d'altri. Questa è una situazione purtroppo frequentissima. E a suo figlio di assistermi accanto a letto e portarmi con lui, anche in Purgatorio, ma non all'Inferno. Sabato nel vocabolo ebraico, vuol dire "cessazione": quindi "sabatizzare", ossia "cessare" e "riposarsi". - 2. 4. Santificare i giorni di penitenza, secondo le disposizioni della Chiesa. Non avrai altro Dio fuori di me. Nei Vangeli i dieci comandamenti, peraltro citati da Cristo (Mc 10,19), ... Ricordati di santificare le feste. la sua situazione non sarà la stessa di fronte a Dio di chi volta le spalle a Dio e alla sua dottrina. Ho ostacolato altri (coniuge, figli, amici, collaboratori, compagni di lavoro) a partecipare alla santa Messa? Sacramento supremo e vitale, è di un importanza talmente radicale, ed in quanto tale inscindibile dalla vita di un fedele, che può sembrare quasi pletorico parlarne tra chi già mastica fede e dottrina a cattolica. «Ricordati di santificare le feste». Questa è una situazione purtroppo frequentissima. La nostra partecipazione alle funzioni religiose e la preghiera durante il giorno, ci danno delle benedizioni speciali,salvano le anime e non … A tal proposito ti invito a leggere qs domanda-risposte di un sacerdote: che, per molti punti della risposta, possono esserti d'aiuto Ricordati di santificare le feste. Nella Bibbia viene detto di celebrare la commemorazione della morte di Cristo, stesso Gesù, la sera dell'ultima cena, dopo avere fatto passare pane e vino, disse: " fate questo in ricordo di me". Agosto 2014 Quali sono i giorni di festa? 8. E molte chiese restano CHIUSE, la Domenica!!! Ogni cristiano deve evitare di imporre, senza necessità, ad altri ciò che impedirebbe loro di osservare il giorno del Signore. 4. 3. non andare a Messa la Domenica è un peccato mortale o veniale ? → Quando: 1. fai scelte e compi azioni che Dio ti ha indicato come gravi nei 10 comanda-menti (“materia grave”), ad esempio uccidere, bestemmiare, rubare, com-mettere atti impuri, non santificare le feste; - https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4052 Cosa succede se è una persona bestemmia Cristo in croce? Ricordati di santificare le feste. Vorrei sapere se per vivere sono costretto a lavorere questi giorni e peccato. Chi sceglie di vivere in peccato mortale (infrangendo uno, o più di uno, dei 10 Comandamenti), e, di conseguenza, ... Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate. Di principio il non Santificare le feste è peccato mortale,ma ci sono cose che certe azioni posso tenere uniti l'umo con Dio,,ciò ne parla ancora il nuovo testamento quando Gesù parla delle pecore e dei caproni. Non nominare il nome di Dio invano. Non dire falsa testimonianza. Il Signore Dio ci comanda di “onorare le feste” o “santificare il sabato” (una parola che significa “cessare”), cioè col riposo dal lavoro e col culto della Religione. 7. Che ne pensi delle risposte? Febbraio 2016 Il Signore legge continuamente nei nostri cuori ed è sempre con noi, siamo noi che non siamo con Lui. Francesco Lamendola. Peccato grave è la stessa cosa di peccato mortale (ammesso che ci siano le tre condizioni necessarie: materia grave, deliberato consenso e piena consapevolezza; tanto per capirci se ad esempio uno è stato rapito di conseguenza non ha la possibilità di andare alla S. Messa, manca quindi il deliberato consenso e non c'è peccato mortale). Ma ve Ma il mio cuore resta freddo, si tiene lontano da lui. Se si è consapevoli di essere in peccato mortale non si può ricevere l'eucarestia, a meno che non si abbia un ... Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti più e di fuggire le occasioni prossime del peccato. Secondo la chiesa bisogna confessarsi e comunicarsi almeno una volta all'anno, a Pasqua. 3. L’obbligo della Santa Messa festiva è grave. Non uccidere. ... e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Ricordati di santificare le feste 8 LUGLIO 2018 – 14^ DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO. 3. Marzo 2014, 54 MODI DI ESSERE MISERICORDIOSI DURANTE IL GIUBILEO, CIRCOSTANZE IN CUI BISOGNA EVITARE DI COMUNICARSI, 17 SCUSE - SMONTATE - PER NON ANDARE A MESSA. ... Terzo comandamento: "ricordati di santificare le feste" Vado sempre a Messa la domenica e le altre feste prescritte, tranne in caso di malattia? 5. Santificare le feste è un comandamento e non obbedire è peccato mortale. Ricordati di santificare le feste. 4. 8. È peccato mortale. → Quando: 1. fai scelte e compi azioni che Dio ti ha indicato come gravi nei 10 comanda-menti (“materia grave”), ad esempio uccidere, bestemmiare, rubare, com-mettere atti impuri, non santificare le feste; Non uccidere. “Maccheddavero mi vuoi portare ancora a messa? Non avrai altro Dio fuori di me. Quanti e quali sono i precetti della Chiesa? - Nel senso cristiano sono precetti generali che riguardano ogni fedele. Certo, anche andare a Messa e pensare ai fatti propri ci costerà qualche secolo di Purgatorio. Pertanto quando vi è una ragione seria permanente che impedisce di partecipare alla Messa festiva, si può chiedere al parroco di poter esserne dispensati oppure che commuti quell’obbligo con un’altra opera. 4. 6. Il magistero che non giudico ed accetto cosi com'è mi tiene lontano dalla chiesa, il riparare i peccati forse distruggerebbe la mia vita e io credo che farebbe lo stesso anche alla mia famiglia. Al di là di alcune piccole variazioni, la Confessione si svolge così: Sacerdote: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ciao praticamente stavo su una live di zio tubo e ho mandato un messaggio we zio? 9. 93. ... «Ricordatevi di santificare le feste», perché, diceva, «questo solo mi basta: se i fedeli mi obbediranno, arriveranno certamente alla salvezza». PS: ditelo ai vostri pargoletti che in queste Domeniche hanno vissuto la loro Prima Comunione (e, forse, la Domenica successiva non andranno a … santificare la festa Sembra incredibile che si debba far fatica a ottenere dai cristiani di non lavorare la Domenica (e le altre feste di precetto) per dedicarsi al Signore e all’anima propria. PS: ditelo ai vostri pargoletti che in queste Domeniche hanno vissuto la loro Prima Comunione (e, forse, la Domenica successiva non … Onora il padre e la madre. Ricordati di santificare le feste. Sto male, so di essere in peccato grave e so di aver offeso Gesù con i miei atti e che ha dato la sua vita sulla santa croce per me. Non desiderare la donna d'altri. : Sia lodato Gesù Cristo. Ho ostacolato altri (coniuge, figli, amici, collaboratori, compagni di lavoro) a partecipare alla santa Messa? Certamente uno può avere tanti motivi per non andare alla Messa domenicale, e forse tra questi possiamo mettere anche, come dice lei, la sbadataggine o la dimenticanza, ma è certo che un vero cristiano, cioè uno che crede le cose che ha insegnato Gesù Cristo, non si dimentica di Lui, del suo Ma mi affido alla bontà di Dio comunque e mi sforzo anche se è con ogni probabilità un suicidio per l'anima, di andare avanti cosi. Ricordandosi della santificazione della celebrazione santa. Soltanto il caso di grave necessità o di vera impossibilità (una malattia) fa evitare il peccato.