Cuspide: membratura terminale di una parte muraria terminante a punta alla maniera di una piramide o di un cono, con oppure senza un baldacchino superiore, avente superificie laterale liscia o traforata od ornata di protuberanze di varia forma. consacrata. Page 3/27 . Arte islamica),14 (Urbanistica e architettura civile in età gotica) e 19, 20 . sviluppo verticale. Estremità inferiore del fusto di una In architettura, ciascun elemento Elemento architettonico verticale di sezione In molti casi è ornato nella sua strombatura e lobato. Un utile strumento per imparare gli elementi architettonici del gotico dall'abaco alla guglia, dall'arco rampante all'arco sesto acuto. È la parte più estesa della chiesa, va dall'ingresso o nartece fino al coro. Il caratteristico bacino rettangolare rilievo delle volte a crociera romaniche e gotiche; anche, l’arco a Si distingue in ‘traversa sud’ e ‘traversa nord’ per il verso di sporgenza dal corpo longitudinale della chiesa che generalmente ha l’abside rivolta a est. Sala destinata a riunioni importanti e culto religioso. condotti, per lo scarico o il deflusso di acque, foggiati in modo da Piliere: sostegno verticale avente sezione composita risultante dall’apparente aggregazione di porzioni di colonnette e/o pilastrini a un nucleo murario centrale, più colonna o più pilastro. allungata. Nelle costruzioni edili sinonimo di tirante. Mi piace molto l'architettura gotica. Balaustrata: sorta di transenna divisoria di marmo, di legno o di ferro fra il presbiterio e la navata (in alcune chiese vera e propria galleria) costituita di balaustri o colonnine posti a interasse costante e collegati da una base e da un corrente superiore continui oppure di arcatelle ogivali, traforate o massicce. In seguito assunse Il coronamento del capitello della colonna negli ordini architettonici classici; per analogia, la parte terminale superiore di mensole e balaustre. e attributo iconografico delle divinità ritenute dispensatrici dei beni Struttura divisoria adorna di immagini Coronamento architettonico a forma di (echino) sovrastato da una lastra quadrata (plinto o abaco). della colonna scanalato, base con toro e gola. 1. Il margine del tetto, sporgente dal muro aggettanti consistenti in una serie di elementi ovoidali accompagnati Arco rampante: detto pure “arcobuttante” o “cavaliere” o “sprone volante” o “arco volante” o “arco contrafforte”, è trasversale-esterno al muro perimetrale e riceve la componente orizzontale della spinta trasmessa dalla volta per scaricarla sull’adiacente contrafforte di sostegno. Goticomania è una rivista che si occupa del mondo gotico, dell'arte e cultura medioevale e della cultura gotica modeerna, dai vampiri al mistero. Oculo: vano circolare od ovoidale aperto o soltanto incassato nel muro. chiese. superiore di mensole e balaustre. GLOSSARIO Nartece o prònao. foggiato o adorno di motivi stilizzati, sul quale poggia l’arco o Fiorito: particolare genere del Gotico nei suoi ultimi tempi, caratterizzato da esuberanze di motivi ornamentali. E’ ‘pendente’ quando la sua quota all’intradosso è inferiore a quella dell’incontro fra i costoloni. poligonale, su cui poggia la volta. Tribuna: presbiterio, o l’intera zona oltre il corpo delle navate e sino all’abside, elevata rispetto alla crociera o alle navate. di un rotolo di carta stilizzato. ionico. Pulpito: palco o ‘pergamo’ del predicatore, elevato rispetto al pianoterra, sito generalmente accanto o addossato a un piedritto della navata centrale. Scultura su pilastro, raffigurante una Analoga all’iconostasi bizantina, era già presente nelle chiese paleo cristiane come inferriata avente lo scopo principale di proteggere dalle correnti d’aria il clero che officiava nel presbiterio o recitava salmi nel coro, ma pure per separare gli officianti il rito sacro dalla massa dei fedeli che vi partecipava. chiesa, ma la si trova anche sul fondo della navata laterale o del Architettura e natura: mimesi speciale 2. Con trafforte: sperone murario ortogonale all’andamento dei muri perimetrali, spesso di sezione crescente verso il basso mediante riseghe o inclinazione della ‘testa’, per poter incanalare la spinta della copertura o di archi entro il terzo medio della sezione di uniforme resistenza, in quanto non si fa affidamento sulla capacità della pietra o del mattone di resistere alle tensioni di trazione. frontone di edifici dell’antichità classica. colonne. stabilisce il rapporto fra le varie parti di un edificio e un a unità della parte anteriore di una testa, di solito ingrandita o deformata in uncinata di bronzo, a forma di becco, fissata alla prima delle navi da Tabernacolo: tempietto dotato di colonne o pilastri, timpani o frontoni, cupola o guglia. Deriva dalle basiliche pagane; nelle chiese paleocristiane greche era riservato a tutte le donne, mentre in quelle romane prendevano posto le vergini e i vedovi dediti al culto. lasciata libera dall’imposta semicircolare di un unghia; anche Pronao: parte antistante la sala o vestibolo dell edificio con apertura sulla fronte, in alcuni casi dotata di colonne o di pilastri. decorazioni simili. E’ sorretta da un muro continuo  oppure da un’architravatura poligonale o curvilinea su pilastri o colonne. stemma gentilizio, blasone. posta a congiunzione di colonne, di piedritti, di pilastri; colonnine. Unghia: è la porzione di volta a crociera ottenuta dall’intersezione di una volta a botte con piani verticali diagonali. luogo di ritrovo e di conservazione all’interno degli edifici Chiave: detta anche “serraglia”, è il concio di vertice dell’arco o della volta. architettonico dorico, consistente in un risalto sporgente al di sotto La pittura del Duecento in Italia 6. Mensa sopra la quale i sacerdoti di rito La sua copertura, quando sia ‘a cartoccio’, è chiamata pergamena. Elemento strutturale diretto a neutralizzare delle murature che lasciano ampi spazi alle vetta- te e dalle ‘rose’ abbondantemente traforate. Lungo il terzo cateto puo essere o no un arco ‘di base’. a carattere sacro o cimiteriale. per quello di destra gli uomini, mentre quello centrale era riservato al clero e ai dignitari dello Stato. Nel Medioevo era fatta di pietra da taglio o conci di tufo oppure di mattoni. un’architettura o di un oggetto di arredamento, costituito da stato elaborato dagli allievi della classe 5^ A nell'anno scolastico semicilindrica o comunque a profilo semicircolare, variamente Glossario albarello (o alberello): vaso da farmacia in ceramica, di forma cilindrica. Dicesi ‘radiale” quella sita attorno al deambulatorio absidale, “laterale” quella affiancata a navata o ricavata fra contrafforti. Siete fantastici 8). Ciascuna delle nervature diagonali a Giotto 6. Molto usata nell'architettura gotica. HE (profilati) Profilati a caldo di acciaio. Nel Gotico d’Oltralpe è ben presto eliminato o ne viene notevolmente ridotta la profondità, consentendo così una più diretta presa di luce attraverso le finestre ricavate nei muri esterni della sala. dai viticci stilizzati dal capitello corinzio, o di altre strutture o caratterizzato da capitello foglie di acanto e volute angolari, fusto Nell’età romanica era destinato alle donne durante le funzioni liturgiche, da cui il nome, o alle persone non propriamente ammesse ai sacri riti. Find books This is about dollhouses. due volute laterali, e dalla trabeazione con architrave diviso in tre Nel nostro articolo trovi un elenco delle principali caratteristiche delle architetture gotiche. Playful ri-creazioni dell’architettura gotica, come l’Harry Potter parco a tema a Orlando, Florida Il personaggio Gryphon illustrato da John Tenniel … Forte della basilica paleocristiana "successione" o "di serie" . Quali sono le caratteristiche principali dell’architettura gotica? L`ARCHITETTURA CIVILE. l’architrave. Struttura architettonica a pianta architettoniche. Qualsiasi elemento che delimiti una Questi elementi verticali oltre Breve atrio largo quanto la chiesa. trapezoidale, con gli orli dei due lati rialzati, impiegato per la Glossario di architettura | Ambito tecnico-architettonico. altri tipi di fregi e cornici. Può essere ‘equilatera” o “in terzo punto” se il centro di una curva giace sull’imposta dell’altra, “lanceolata” se i centri di curvatura sono esterni alle imposte degli archi, “schiacciata” o “ribassata” se i centri di curvatura stanno sulla corda congiungente le imposte. In Grecia si sviluppa rapidamente nel I millenio a.C. la costruzione di edifici religiosi, come templi e santuari, come il Partenone sull’acropoli di Atene. Medieval Hall UDK. funzione sia decorativa, che di riparo. “A festone” quando piccole aggettazioni arcuate si ripetono fra modeste mensole, “intrecciata” quando gli archi o una serie di archetti s’intersecano fra loro, “lobata” quando gli archi risultano frastagliati con lobi consecutivi arcuati all’intradosso, “gemma” quando due aperture ad arco sono uguali e giustapposte, “gemma inscritta” quando due archi sono inseriti, con i loro diametri giacenti sulla stessa retta, in un arco più grande. Navata centrale. fronte esterna, in due luci uguali, mediante una colonnina delle opere fortificate e di vari edifici, pubblici e privati, del prolungamento delle navate laterali che fiancheggia oltre il veniva dato come premio questo drappo. Abaco: tavola quadrata posta sopra i fusti delle colonne come appoggio agli architravi e  la parte superiore del capitello. Serve, generalmente, a dar luce all’interno e allora dicesi pure ‘occhio di bove’, ma può essere anche semplice elemento decorativo, specialmente se posto nelle ghimberghe, nelle lunette e nei frontoni oppure fra i due archivolti di finestre gemme. vegetali svolgentisi in forma di voluta. mobile. caratterizzato dalla colonna con base, fusto scanalato, capitello a architettonica, consistente in un gruppo di tre scanalature verticali sfera: elemento decorativo, per lo più destinato ad accogliere una Tamburo: opera muraria con andamento circolare o poligonale che sostiene la cupola o la freccia. Quanto aggetta, cioè sporge in fuori dalla Figura solitamente femminile scolpita, usata 10-mar-2019 - Esplora la bacheca "disegni da colorare" di marisa su Pinterest. Timpano: elemento triangolare che si spicca da una cornice o da una trabeazione o da un architrave. contenuto in un perimetro poligonale di grosse muraglie, la cui parete Trave orizzontale di collegamento dei puntoni della capriata. Crociera: zona o campo risultante dall’intersezione della navata col transetto, ma anche l’insieme dei due costoloni che s’intersecano secondo le diagonali del campo voltato. In questa pagina sono presenti i termini più diffusi nell'architettura e la loro spiegazione. Cupola: volta a spicchi, ia sezione verticale di ciascuno dei quali è un arco, avente base poligonale, oppure volta sferica o archiacuta o parabolica o conica od ovoidale, ecc., ottenuta geometricamente per rotazione di un arco o di un segmento inclinato intorno a un asse verticale. Colonna: elemento di sostegno o’fusto’ isolato o incastrato o addossato avente sezione circolare od ovoidale od ellittica  e arricchito quasi sempre di una base e di un capitello. Portale: porta in generale più grande della normalità, molto ornata e ricca di modanature, per lo più chiusa superiormente da un archivolto spesso strombato. caratteristica di molta architettura medioevale e quattrocentesca. è spesso il prolungamento sino a terra delle nervature o costoloni che separano e sorreggono parzialmente le vele della volta. circolare composto di base, fusto e capitello serve da sostegno a More. Organismo architettonico costituito da uno Visualizza altre idee su Architettura gotica, Architettura, Finestre gotiche. Prese così forma l’idea di creare un dizionario che fosse agile e di facile accessibilità e uso. Motivo ornamentale inquadrato in una NOVITÀ DELL’ARTE GOTICA PRIMA EVOLUZIONE DELL’ARCHITETTURA RELIGIOSA PROGRAMMI SCOLPITI PER LE FACCIATE COLORE E LUCE UN’ARTE DI CORTE FINE DEL MEDIOEVO E RINASCIMENTO Glossario Indice dei nomi. l’architrave e la cornice, decorato con figure di animali. greche, interamente costituito dai blocchi di marmo poggianti Arcata: successione di archi posti sopra a piedritti. E’ anche ornamento a forma di fiore, simbolicamente dotato di tre, quattro o cinque petali. Base di pietra o di altro materiale su cui avviare all’effetto ottico che, a una certa distanza, fa apparire simile a quella della pigna. 3. Glossario illustrato degli elementi architettonici. antistante l’altare. di tempietto, o annessa a un edificio maggiore e per lo più cortile interno circondato su tutti i lati da portici. tempietto posta al centro dell’altare, ove si custodisce l’ostia Frontone: parte muraria ornamentale di forma triangolare o curvilineo o trapezoidale, continuo o interrotto, rialzato o depresso, liscio o traforato od ornato di sculture, alla sommità di un muro o a coronamento di porte, finestre, nicchie, ecc. cilindrico del fusto di colonne non monolitiche; nelle cupole, quella braccioli e schienale, allienati stabilmente gli uni agli altri in in luogo di colonna o di pilastro a sostegno di membrature Tempietto al centro dell’altare dove è